mario eremita artista nell'arte nel tempo
presepio artistico

Descrizione

Esemplare unico eseguito interamente dall'artista con tecniche miste.

I materiali utilizzati sono:
legno, gesso e argilla francese; le dimensioni complessive sono di cm 120 x 70 x 75 ( altezza ); l'opera è composta dalla scenografia ispirata alle località mediorientali e da 31 ( trentuno ) figure umane e animali; l'insieme è ricercato per rispettare filologicamente la tradizione religiosa cristiana.

Ogni parte di quest'opera è stata eseguita dall'artista Mario Eremita e dipinta a mano dallo stesso autore; il pezzo è unico.

Il Presepio è dotato d'illuminazione con led alimentato da corrente 220v.

introduzione

Il Presepio Artistico di Mario Eremita si aggiunge alle opere sacre di questo artista di grande talento. Realizzata nel corso del 2014 e del 2015, l'opera è stata esposta presso la Chiesa di San Moisé a Venezia ( San Marco ) dal 19 dicembre 2015 al 19 gennaio 2016.

appunto critico

Il Presepio Artistico di Mario Eremita è realizzato con materiali umili e di recupero, molto comuni in un laboratorio di un falegname: vecchie assi di legno, una parte di un tavolino; del gesso e dell'argilla.

La preziosità non è nella mera materia ma nei contenuti, nei valori che quest'opera intende ispirare.

La scenografia è collocata nella sua sede ideale, in un piccolo scorcio di Betlemme le cui costruzioni sono caratterizzate da pareti bianche e tetti a cupola.

Proporzioni idealizzate danno risalto alle figure più che all'architettura ed esse sono protagoniste: ben 31 sculture in argilla modellate e dipinte con tutta la forte ed inconfondibile personalità di Eremita che, alla passione per i dettagli aggiunge anche una divertente punta di levità nelle pose del gatto e dei bimbi che suonano le buccine per annunciare l'evento.

Composizione che incuriosisce ed affascina per le pose plastiche, per i colori, per le soluzioni degli abbigliamenti. Assolutamente contemporaneo nella sua parvenza di classicità, il Presepio Artistico di Mario Eremita ci mostra una Maria affaticata dal cammino, dalle privazioni dal travaglio del parto ma serenamente intenta all'allattamento del bambinello.